Il potere della musica - (Deborah Rodigari)

 


Rileggo l’ultimo de “Gli spunti del venerdì” e una domanda mi frulla per la testa: 
«Ma io quando mi sento giudicata o non mi sento bene con me stessa; quando sono arrabbiata e in chi mi circonda non trovo il giusto conforto, in che cosa mi rifugio?»
La prima risposta che mi viene in mente è: «Accendo la radio e/o attivo YouTube e mi lascio trasportare nel mondo della musica…».

Forse “troppo facile e banale?”. Direi proprio di no.

Ma non solo quando sono arrabbiata o qualcosa non va, ma praticamente in qualsiasi momento della giornata, bello o brutto che sia, perché la musica credo abbia una potenza incredibile e soprattutto sia speciale per il suo linguaggio universale.
La musica è come un amico: sa farci ridere e sa farci piangere, sa farci rilassare e a volte anche innervosire, sa tranquillizzarci e sa scatenarci.
Se ci pensiamo bene, tutto intorno a noi è musica: lo è sicuramente la playlist creata con le nostre canzoni preferite, lo sono quelle che passano in radio e giungono al nostro orecchio per caso, ma non serve accendere un dispositivo per ascoltarla.

È musica il rumore prodotto dai passi di qualcuno, è musica la risata di un bambino, è musica la pioggia che cade, è musica l’insieme di più persone che parlano, è musica il verso di un animale… tutto è musica!
Persino le lancette dell’orologio che battono il nostro tempo! Bisogna solo saperla ascoltare.
Certo la musica non è uguale per tutti, non a tutti piace lo stesso genere e soprattutto la stessa musica non trasmette uguali emozioni in persone diverse, ma è un buon rifugio per “dimenticare” momentaneamente gli assordanti problemi della vita, scappare dal silenzio che ci fa venire paranoie o pensare troppo al giudizio altrui, ma è anche il ricordo di attimi belli ed indimenticabili.

Almeno lo è per me, e voi? 

Avete un posto, un qualcosa in cui rifugiarvi per scappare da tutti questi giudizi o aumentare la gioia che provate in un momento?

di Deborah Rodigari 
(educatrice)

il nostro blog: ciagilivigno.com
ordina il libro "Gli spunti del venerdì" su 
www.improntalivigno (sezione pubblicazioni)
oppure comodamente su Amazon

Commenti

  1. Tutto molto vero anche le mie figlie adolescenti trovano sollievo dalle difficoltà della vita ascoltando e suonando musica . Secondo me sfogano la loro rabbia e liberano la mente.

    RispondiElimina

Posta un commento