Sediamoci un attimo. (Daniela Lumina)

 


"Dobbiamo saper trarre da tutto ciò che ci capita un’opportunità…” 
Sfogliando uno dei miei diari trovo questa frase scritta in viola…lì sulla carta, non so dove l’ho sentita o dove l’ho letta, non l’ho scritto, ma se è lì è perché volevo ricordarmela. 
La leggo e la rileggo e penso che cogliere un’opportunità dalle cose belle viene facile! Ma da quelle brutte? Rifletto sul periodo che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo, sull’incertezza nel futuro e sinceramente mi rendo conto che non ho neppure voglia di cercare delle opportunità! A quale scopo? 
Alla mente però mi appaiono gli occhi di tutti i bambini e i ragazzi che incontro durante le mie giornate, primi fra tutti quelli delle mie figlie e capisco che io VOGLIO trovare un’opportunità! Se io adulto non colgo delle possibilità, non ne cavo fuori qualcosa di buono, che sia anche un piccolo gesto, che messaggio sto dando?
Penso che il nostro ruolo di educatori sia anche questo, si, certo, i bambini e i ragazzi ci insegnano tanto ma, è fondamentale ricordarci che gli adulti siamo e restiamo noi! Noi stiamo creando il loro futuro (oltre che il nostro)! 
Ma se non muoviamo un dito per cambiare le cose perché non abbiamo più speranze, perché siamo scoraggiati o frustrati e ci piangiamo addosso, che mondo stiamo costruendo? Per restare nell’attuale, la guerra e la pandemia mica possiamo fermale noi! 
Riflettiamo…se so aprire il portafoglio per donare denaro a chi ne ha bisogno ma, non rispetto chi mi sta accanto; se so commuovermi di fronte alle immagini che appaiono in televisione o sui giornali ma, non so accorgermi di una persona che soffre in silenzio accanto a me; se prego continuamente per la pace nel mondo, ma giudico gli altri senza pietà, che mondo sto creando?
E se vogliamo dircela tutta, davvero la pandemia ci ha resi migliori?
Non ne sono così convinta… E quante volte siamo grati per quello che abbiamo invece che essere costantemente in ansia di perderlo? 
Non sto dicendo che dobbiamo sempre stamparci un bel sorriso in faccia e di andare d’accordo con tutti: altra cosa sinceramente infattibile! 
Sto dicendo che spetta a noi adulti tenere accesa la fiamma della speranza e, ora più che mai, trovare ogni giorno, nonostante tutto, un’opportunità, ma senza scervellarci in gesti eclatanti, semplicemente, come diceva Roosevelt: "Fai quello che puoi, con quello che hai, nel posto in cui sei”

di Daniela Lumina
(educatrice)
ordina il libro "Gli spunti del venerdì" su 
www.improntalivigno (sezione pubblicazioni)
oppure comodamente su Amazon

Commenti