Scelgo la mia strada. (Lavinia Ancuţa)



Ogni giorno ci troviamo davanti ad una moltitudine di scelte. Alcune le prendiamo spensieratamente, forse anche di fretta, talvolta ci serve tempo per riflettere e convincerci di fare la cosa giusta. Non ci viene insegnato e probabilmente non può nemmeno essere insegnato come fare scelte corrette quando si parla della nostra vita personale, tantomeno troviamo la risposta su internet. Penso a me un po’ più giovane, a quanto incerto, pauroso ma allo stesso tempo avventuroso mi sembrava il futuro. Mi ricordo che impiegavo tanto tempo a prendere una decisione per paura di sbagliare.  

Pensavo a come più avanti avrei scoperto che l’altra opzione sarebbe stata migliore e cosa sarebbe stato diverso. Ed io, come sarei ora?  La mia vita sarebbe un’altra, io non sarei la stessa e tutto intorno a me sarebbe diverso, sicuramente. Spesso ci viene detto di non guardare indietro. A me invece piace farlo, eccome. Così ho la possibilità di analizzare e apprezzare le volte in cui ho detto SI ad una sfida al posto di rimanere nella mia zona di comfort, o di aver detto NO a ciò che non mi sentivo di fare anche se significava andare contro corrente. 

Le mie scelte hanno dipinto la mia vita. Le mie scelte, anche se sbagliate, mi hanno aiutato a crescere. Le mie scelte sono state mie e sono grata di averle fatte. In un mondo dove tutto quello che facciamo viene giudicato, in un mondo dove è complicato trovarsi e semplice perdersi, abbi il coraggio di avere la tua opinione, di prendere le tue decisioni. Apprezza le scelte che fai perché’ potrebbero aprirti nuove strade inaspettate, farti conoscere nuove persone e crescere ulteriormente…e se non siamo noi l’insieme delle nostre scelte, allora chi siamo?

di Lavinia Ancuţa
(economista, specializzata in statistica)


ordina il libro "Gli spunti del venerdì" su 
www.improntalivigno (sezione pubblicazioni)
oppure comodamente su Amazon

Commenti